Print This Page

Presentazione

 Sindaco: Romeo Pellandini
 Abitanti:   700
 Altezza:  286 m/sm
 Moltiplicatore: 100%

Alcune caratteristiche La zona del piano è ricca di emergenze qualificanti: lo sperone del nucleo del paese, punto terminale della valle di Gorduno; i pendii verso nord e verso est che saldano lo sperone al piano e rispettivamente al fiume; il piano alle Gerre che è sovrastato dalla collina di S. Carpoforo. La zona della montagna fa parte di un sistema di valli parallele che sfociano al piano. Si trova fra la valle di Gnosca e quella di Sementina. Il Gaggio, a quota 2267, è il punto culminante. Il fianco della montagna è ricco di boschi e radure. Gli insediamenti li troviamo, come logico, dove la morfologia montana si addolcisce. Lo possiamo constatare a Sassa, sita in una conca meravigliosa, a Scareuro, insediata trasversalmente ad un pendio molto articolato che termina, verso nord, in un terrazzo meraviglioso, analogamente a Biancaresc che ha il suo poggio terminale ad est; pure a Bedretto, che occupa un lato di una conca molto ampia e si conclude verso sud-est con uno sperone forte e caratteristico. L'alpe Arami a quota 1446 m.s.m. è l'ultimo ampio compartimento montano ai piedi del Gaggio. Tra il 1992 e il 1994 la popolazione è aumentata più del 20% annualmente! A partire da quella data la popolazione risulta stabile anche se vi sono annualmente mediamente ca 100 tra arrivi e partenze. Attualmente a Gorduno vi sono ca 50 persone che lavorano in vari settori economici; in particolare in quello terziario: vi sono infatti 4 esercizi pubblici e alcuni uffici. Informazioni storiche Il paese è un antico abitato preistorico non ancora esplorato metodicamente; infatti nel 1894 vennero scoperte, per caso, alcune tombe a incenerazione e a inumazione dell'epoca del ferro, con ricca messe di vasi e di bronzi. Per la questione di giurisdizione della città di Como e del capitolo metropolitano di Milano, Gorduno formava già vicinanza nel medioevo e nel 1202 apparteneva alla custodia di Claro, alla quale pagava un censo annuale ancora nel 1405. Dal 1363, da un documento rinvenuto, risulta Comune autonomo. Nel 1374 forma con Gnosca una circoscrizione amministrativa sotto un podestà. Nel 1538 avvenne la prima convocazione dei vicini.


Pagina precedente: Home
Pagina successiva: Cenni storici